Stampa

some_text

All'inizio era il nulla (perlomeno per quella manciata di appassionati di volo che eravamo noi interessati a simulare le missioni di guerra volate dalla Regia Aeronautica durante il secondo conflitto mondiale),  poi, grazie al lavoro di un folto gruppo internazionale di incoscienti (perchè bisogna essere proprio fuori di testa per farsi coinvolgere in un progetto di tale entità, con tutto il rispetto e l'enorme gratitudine che ho per loro) arrivò MAW (acronimo di Mediterranean Air War, un'espansione gratuita per MS Combat Flight Simulator 3 - di seguito CFS3) ed ecco che la scintilla che poteva dar via  all'incendio era scoccata.

MAW introduceva nel mondo di CFS3 uno scenario comprendente buona parte dei territori che si affacciano sul Mediterraneo, dall'Italia al Nord Africa  ai Balcani permettendoci di combattere le battaglie aeree in cui la Regia Aeronautica aveva avuto un peso determinante; da qui a prendere la decisione di organizzarci al meglio il passo è stato breve.

Grazie alla passione ed alla competenza di Pietro "Zipo" Zazzetta (uno dei fuori di testa di cui si parlava prima) ecco nascere una nuova unità combattente dei cieli virtuali, si tratta di MAW-Superaereo che si pone l'intento di ricreare delle missioni da volare on-line in CFS3 partendo da una base storica quindi di far rivivere quello che i piloti della Regia avevano vissuto quasi settant'anni prima.

La prima serie di missioni riguarda il teatro nord-africano ed inizia proprio da quel fatale 10 Giugno 1940, giorno dell'entrata in guerra dell'Italia, con un pattugliamento difensivo su Tobruk; le missioni si susseguiranno seguendo principalmente le vicende della 94a Squadriglia Caccia Terrestre e si concluderanno, dopo averne compiute una ventina, nel periodo di Settembre 1940 apportando un buon bagaglio d'esperienza a tutti i piloti partecipanti.

Come accennato precedentemente, il progetto MAW era molto ambizioso e si riproponeva di coprire l'intero arco temporale della 2a Guerra Mondiale ed avrebbe dovuto dividersi in tre capitoli consistenti in tre versioni successive dell'espansione con l'aggiunta di nuovi componenti ad ogni rilascio, ma purtroppo l'immane impegno profuso nella preparazione del primo capitolo, che aveva sfinito gli sviluppatori, sommato alla scomparsa, a causa di una malattia incurabile, di Ed Wilson, colui che aveva tenuto le redini del progetto, fece si che quella che sarebbe dovuta essere una trilogia si fermasse al solo primo capitolo.

A quel punto il gruppo dovette prendere una decisione riguardo al suo futuro, cioè se avesse dovuto rimanere legato a CFS3-MAW oppure se avesse dovuto seguire una nuova strada; dato che la seconda serie di missioni storiche prevedeva l'impiego dell'unità sui Balcani (teatro ancora incompiuto in MAW) e viste le severe limitazioni di CFS3 riguardanti il volo on-line, si decise di cambiare simulatore passando ad IL2-1946 che dava migliori garanzie di espansione e di giocabilità sul web.

Nel tempo la scelta si è rivelata vincente per diversi motivi, il primo perchè da quel momento IL2 è stato aperto ai cosiddetti modder (cosa non possibile in precedenza) con il risultato che la disponibilità di nuovi aerei e soprattutto nuove mappe (scenari) si è ampliata enormemente riuscendo a soddisfare quasi tutti i desideri degli aviatori virtuali, e perchè le possibilità di volo on-line, nettamente migliori di quelle di CFS3, si sono arricchite di una nuova caratteristica consistente nelle campagne SEOW.

SEOW è in pratica un enorme data-base che tiene conto di tutte le missioni volate al suo interno analizzandone i risultati e traducendoli poi in variazioni delle condizioni in cui ci si troverà a combattere nelle missioni successive, si tratta di una vera e propria campagna dinamica in cui il fronte della battaglia si sposta in base ai successi od insuccessi dei giocatori delle due fazioni contrapposte, si tenga inoltre presente che non ci si limita al solo livello aereo, infatti viene gestita anche la componente terrestre e navale nonchè quella logistica e di produzione dei rimpiazzi per le perdite subite in combattimento.

Dopo aver volato diverse missioni sui cieli greco-albanesi facendosi le ossa con il nuovo simulatore, il nostro gruppo ha avuto la possibilità di partecipare ad una campagna SEOW ambientata nel Giugno 1942 (attualmente, Aprile 2010, siamo a circa 2/3 delle missioni previste) combattendo, assieme a piloti di molti altri reparti, dure battaglie alla caccia dei convogli navali britannici diretti a rifornire Malta assediata e supportando l'avanzata delle truppe dell'Asse dirette alla riconquista di Tobruk.

L'esperienza SEOW si sta rivelando estremamente istruttiva e coinvolgente permettendo di confrontarci con piloti di altri reparti ed assorbendone le esperienze ed ha portato anche ad una sorta di rinascita del gruppo con la fusione di Superaereo con il 1° Gruppo Caccia Terrestre con cui abbiamo, da un certo momento in poi, condiviso gli slots di partecipazione alla campagna.

A completare la grande esperienza dei SUP vi è la creazione di missioni molto realistiche ma da volare con altri stormi. Il lavoro viene fatto da esperti del mission builder che dedicano ore del proprio tempo per regalare magnifiche serata ai piloti virtuali. Si decide quindi di provare e il tentativo riscuote enorme successo tanto da avere una partecipazione minima di 40/50 persone a serata.

Tanti sono ancora i progetti e i lavori dei nostri ragazzi per rendere sempre piacevole, realistico e divertente ogni nostro volo!

Il "nuovo" gruppo si pone l'obiettivo di affinare sempre più le proprie capacità di volo per poter offrire un apporto sempre più qualificato nelle future campagne e tornei come le SEOW, la CAMPAGNA MAW-SUPERAEREO, la Bellum, Megamission ed ogni nuova sfida che si presenta.

Nonostante si richieda ai piloti una certa assiduità nel seguire l'operatività del gruppo non si dimentica che ognuno di noi nella vita reale ha i propri impegni e che comunque il fine ultimo è sempre quello di divertirsi e di passare delle belle serate insieme a persone che condividono la stessa passione.

Sperando di incontrarvi presto nei cieli virtuali.

Un saluto da tutti i piloti di MAW-Superaereo.

 

 

SUPPORTACI usando i nostri banner