Il caso Menphis Belle

Di più
13 Anni 8 Mesi fa #1478 da SUP_Bigans
Risposta da SUP_Bigans al topic Re: Il caso Menphis Belle

SUP_Aracno ha scritto: Bigans, Trock, ma voi credete veramente a puttanate del genere?????
"ossia il controllo della popolazione mondiale, per mezzo della distribuzione un po' in tutto il globo di microsensori che funzionano alimentati dai raggi ultravioletti."
Gli asini che volano hanno più dignità ....
a stare dietro ad internet si può "dimostrare" qualunque cosa, compreso che i video americani della IIGM erano taroccati e che un uomo sopra i 6000 metri muore congelato .....
Come dire che sull'everest non ci saremmo mai andati, e lì sei a 8000 con venti notevoli e SENZA TUTE RISCALDATE.
Il valore di 0.6° ogni 100 metri è il gradiente adiabatico, una misura teorica che poco a che fare con la reale, difatti calcola solo la distanza dalla terra, e quindi dalla fonte principale di riscaldamento, di una particella d'aria.
Per inciso una particella d'aria che si trova in montagna a 2000 metri, ma a 20 cm dal suolo in una giornata di sole, prende molta più energia, quindi calore, di una a 100 metri sul mare.


Non credo a tutto quello che c'è su internet, ma le scie chimiche sono una realtà da tanto tempo...purtroppo non si sa che effetti hanno. Ma se dovesse essere confermato che il filamento che ha ucciso il tuo concittadino è correlato alle scie chimiche...

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 8 Mesi fa #1479 da SUP_Aracno
Risposta da SUP_Aracno al topic Re: Il caso Menphis Belle
Che sono una realtà da molto tempo è opinabile.
Non una certezza, anzi una panzana pazzesca.
Altra cosa gli studi di sostanze in grado di influenzare MOLTO LOCALMENTE la formazione di nubi, da tempo in prova ma mai divenuti abbastanza efficaci.
fra l'altro un conto è non far formare le nubi, un altro formarle ...

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 8 Mesi fa #1480 da SUP_Mannaia
Risposta da SUP_Mannaia al topic Re: Il caso Menphis Belle
Beh!L'informazione funzione nei due sensi. serve a chiarire le cose o a confonderle ancora di più..
Vi ricordate la bugna che era scoppiata riguardo all'aviaria, e poi la suina??

ATTENZIONE!! vaccinatevi!!! LA PANDEMIA!!!! UUUHHH!!! PANICO!!!!

poi, tutto finito in una bolla di sapone. Qualche inqusitito dell organizzazione mondiale della sanità per aver preso delle mazzette da delle ditte farmaceutiche e nulla più...
Nessuno ha fatto paragoni con la la Febbre spagnola che negli anni '20 del secolo scorso fece circa 50 MILIONI di morti in tutto il mondo. Quanti ne farebbe un virus del genere al giorno d'oggi con le velocità dei vari mezzi di trasporto che si sono evoluti negli anni?

Questo è il pericolo dell'informazione flash usa e consuma che fa da cassa di risonanza a questi eventi... effetto aumentato da chi fa contro-informazione più o meno interessata.

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 8 Mesi fa #1481 da SUP_Bigans
Risposta da SUP_Bigans al topic Re: Il caso Menphis Belle

SUP_Mannaia ha scritto: Boh!
Voi vi chiederete: " Ma questo che centra con le scie chimiche e il controllo del clima??"
Beh! Per assuro ho collegato l'episodio con un reportage di Voyager dell'"inesauribile, immarcescibile e venditore di scoperte indicibili " Giacobbo...
;)


Grazie, me l'ero perso!

Marconi, Tesla, Ighina...tutte grandi menti che hanno osato andare oltre il comune pensare della scienza autorizzata. Mi ricorda tanto Copernico, Galileo Galilei e tanti altri. Anche Ighina ha dichiarato di aspergere nel cielo polvere di alluminio con carica positiva che contrastando con le cariche elettrostatiche+ delle nuvole le allontanava...a contrario, se avesse spruzzato cariche negative le avrebbe attratte e prima o poi acqua a catinelle...

Purtroppo è come combattere contro i mulini a vento, in Italia come nel resto del mondo.

Come potete sentire, Ighina non ha mai brevettato l'elica, perchè lui non voleva tutelare il prodotto che avrebbe potuto divulgare a tutti gratuitamente...che tristezza!

Magari tra qualche anno, un brillante scenziato inglese la brevetterà facendola passare come sua invenzione, prendendo il Nobel ed un sacco di soldini...corsi e decorsi storici...caso Marconi/Tesla docet

Purtroppo la somma ignoranza di alcuni ed al contrario la sconfinata certezza nei propri studi da parte di altri, rendono l'uomo della strada e gli stessi scenziati scettici a tal punto da non prendere neanche in considerazione le altrui scoperte, tacciandoli per pazzi. Nel medioevo li bruciavano direttamente

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 8 Mesi fa #1482 da SUP_Bigans
Risposta da SUP_Bigans al topic Re: Il caso Menphis Belle
comunque ieri sera non ti ho regalato l'abbattimento, anzi visto che eravamoad armi pari, non potevo rischiare di fare virate troppo strette ed ho preferito fare il delfino in ogni direzione, piccole manovre per evitare di farmi collimare, sperando che qualcun altro mi aiutasse o che finissi le munizioni. Mi è andata male, dopo vari tentativi mi hai ferito e quindi ho perso il controllo e mi sono schiantato. Quindi complimenti, ho sbagliato io a non segarti mentre volavi col carrello giù, ti ho dato solo una mitragliata di benvenuto, sperando di finirti dopo, invece ti ho perso, mi hai seminato e mi sei tornato in coda. Bravo!

Il primo nemico è la poca fiducia in noi stessi.

Che tristessa morire a 20 anni per un filamento metallico nello stomaco...

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 8 Mesi fa #1483 da SUP_Aracno
Risposta da SUP_Aracno al topic Re: Il caso Menphis Belle

SUP_Bigans ha scritto:

SUP_Mannaia ha scritto: Boh!
Voi vi chiederete: " Ma questo che centra con le scie chimiche e il controllo del clima??"
Beh! Per assuro ho collegato l'episodio con un reportage di Voyager dell'"inesauribile, immarcescibile e venditore di scoperte indicibili " Giacobbo...
;)


Grazie, me l'ero perso!

Marconi, Tesla, Ighina...tutte grandi menti che hanno osato andare oltre il comune pensare della scienza autorizzata. Mi ricorda tanto Copernico, Galileo Galilei e tanti altri. Anche Ighina ha dichiarato di aspergere nel cielo polvere di alluminio con carica positiva che contrastando con le cariche elettrostatiche+ delle nuvole le allontanava...a contrario, se avesse spruzzato cariche negative le avrebbe attratte e prima o poi acqua a catinelle...

Purtroppo è come combattere contro i mulini a vento, in Italia come nel resto del mondo.

Come potete sentire, Ighina non ha mai brevettato l'elica, perchè lui non voleva tutelare il prodotto che avrebbe potuto divulgare a tutti gratuitamente...che tristezza!

Magari tra qualche anno, un brillante scenziato inglese la brevetterà facendola passare come sua invenzione, prendendo il Nobel ed un sacco di soldini...corsi e decorsi storici...caso Marconi/Tesla docet

Purtroppo la somma ignoranza di alcuni ed al contrario la sconfinata certezza nei propri studi da parte di altri, rendono l'uomo della strada e gli stessi scenziati scettici a tal punto da non prendere neanche in considerazione le altrui scoperte, tacciandoli per pazzi. Nel medioevo li bruciavano direttamente


Sei inguaribile, ci rinuncio :laugh:

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: SUP_Bigans
Tempo creazione pagina: 0.991 secondi
 
 

Tutti i simboli che appaiono su questo sito sono soltanto rievocazioni fatte per fedeltà storica, pertanto non trattasi di apologia del fascismo, del nazismo e delle rispettive politiche.  In nessun caso verrà tollerato alcun comportamento di razzismo. Il gruppo di volo è apolitico ed è aperto a tutti i conoscitori di un sufficiente grado della lingua italiana. ---- All symbols that appear on this site are only re-enactments made for historical fidelity, therefore they are not an apology of fascism, Nazism and their respective policies. Under no circumstances will any racist behavior be tolerated. The flight group is apolitical and is open to all connoisseurs of a sufficient degree of the Italian language.                                    ©  Tutti i diritti riservati - All rights reserved 

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.